in Vivere altrove

Semplice logica e capacità dialettica

Carlos Polanco ha trentun anni. Originario del Queens, sconta attualmente una pena per omicidio nel penitenziario di massima sicurezza di Eastern New York. Il 18 settembre scorso insieme a Carl Snyder e Dyjuan Tatro, Carlos ha tenuto banco in uno dei duelli retorici tanto cari al mondo anglosassone: due squadre si affrontano in una gara retorica nel corso della quale ciascuna parte deve sostenere una posizione su un tema di attualità e smontare la tesi avversaria a suon di argomentazioni. Roba da stropicciarsi gli occhi. Non urla, né parolacce, né insulti o gestacci. Niente slogan, né cori da stadio o estemporanee prese di posizione. Semplice logica e capacità dialettica. (…)

Continua sul sito de La Stampa

Scrivi un commento

Commento