in Vivere altrove

L’accessibilità del sapere

Alexandra Elbakyan studiava e non poteva permettersi di pagare 30-50 dollari ad articolo consultato. Per un po’ se l’è cavata come molti altri nella sua stessa situazione: ha verificato che il pezzo non fosse disponibile su LibGen – un database di contenuti piratati – oppure ha cercato di farsi mandare il pdf chiedendolo a studenti più fortunati e ricchi di lei su forum frequentati da altri ricercatori. Ad un certo punto però si è stufata e ha creato un sistema capace di aggirare l’accesso a pagamento di blasonate riviste o colossi dell’editoria scientifica a pagamento come l’olandese Elsevier (che possiede un quarto del mercato globale di riviste scientifiche e tecniche) permettendo così di rispondere non a centinaia, ma, automaticamente, a centinaia di migliaia di richieste di articoli al giorno. Il vaso di Pandora era stato aperto! (…)

Continua sul sito de La Stampa

Scrivi un commento

Commento