in Vivere altrove

Riportare l’attenzione sulle risorse, sul lavoro e sulla produzione

Questa cosa l’ho appresa di recente, guardando al cinema il documentario “Demain” di Cyril Dion e Mélanie Laurent, che ha vinto il Cesar proprio qualche settimana fa (www.demain-lefilm.com). A dire il vero ho scoperto un sacco di cose, guardandolo: che esiste una cosa che si chiama “permacultura” o che Copenaghen sarà, a breve, esclusivamente alimentata grazie ad energie rinnovabili. Ma la cosa che mi ha davvero colpito è la storia delle monete alternative.

Stando ai dati di Bernard Liataer, uno dei massimi esperti in materia, nonché creatore dell’ECU, l’antesignano dell’euro, nel mondo circolano attualmente 5000 monete complementari. Spiega Liataer: nell’attuale sistema speculativo, persone e imprese non competono per le risorse e i mercati, bensì per il denaro, sfruttando risorse e mercati per ottenerlo. (…)

Continua sul sito de La Stampa

Scrivi un commento

Commento