in Vivere altrove

La curiosità, l’ardire, e la voglia di spiccare il volo

Il suo “never ending tour” segue la traiettoria, sgangherata e del tutto casuale, degli inviti che lo scienziato riceve da parte di scuole, biblioteche e licei, in giro per lo Stivale, isole incluse. La richiesta: raccontare il cosa, il come e il perché della fisica delle particelle, del Bosone di Higgs e dei suoi compari, veri o presunti, scoperchiando quel gigantesco vaso di Pandora che è l’infinitamente piccolo (e non chiedetemi di più).

Di insegnanti appassionati e irriducibili, che brillano come supernove dentro a strutture che, se non li ignorano per pura accidia, tendono a lasciarli soli ad arrangiarsi con quello che c’è. E se non c’è, poco male. Si vedrà alla prossima riforma. (…)

Continua sul sito de La Stampa

Scrivi un commento

Commento

  1. Che coppia fantastica siete! Due insegnanti nati…e chissà cosa diverrà la figlia!
    Auguri di gran cuore per il 2017 e…oltre! Alberto da Milano